EnciclopediaPaperi

DoubleDuck

DoubleDuck è una serie di storie a fumetti Disney che vede come protagonista l’omonimo DoubleDuck, un personaggio chiamato a scoprire complotti e sgominare bande di criminali. Il genere di questo fumetto è principalmente lo spionaggio, anche se non mancano azione, thriller, avventura e in alcuni casi anche la fantascienza. La prima pubblicazione del fumetto DoubleDuck avviene nel 2008 sul settimanale Topolino: il primo a disegnare una storia incentrata su questo personaggio è Andrea Freccero, anche se l’ideatore del fumetto è Fausto Vitaliano.

DoubleDuck, tutta la storia del fumetto

Fino ad oggi, la storia di DoubleDuck ha visto la pubblicazione di 58 storie, ed è tuttora in corso. La prima saga, come affermato in precedenza, è stata pubblicata nel Topolino numero 2735, ed è durata per altri tre numeri (fino al Topolino numero 2738). Data la riuscita dell’esperimento e il buon riscontro nel pubblico di Topolino, il personaggio è apparso nuovamente sui numeri 2767, 2784 e 2790.

In seguito sono state pubblicate alcune serie a episodi e altre storie, ma dal giugno 2017 la Panini Comics ha avviato la pubblicazione del fumetto DoubleDuck nella collana Disney Definitive Collection: si tratta di volumi monografici al cui interno i lettori possono godere di tredici storie che riguardano proprio questo personaggio.

DoubleDuck lavora per un’agenzia segretissima, che nessuno conosce, tanto che il suo nome è proprio “Agenzia talmente segreta da non avere nemmeno un nome”. Questo agente ha il compito di scoprire ogni tipo di complotto e cospirazione, in modo tale da garantire la sicurezza e la protezione di tutti coloro che vengono minacciati da queste macchinazioni. L’agente segreto non è altri che Paperino con un’identità segreta, una delle tante che caratterizzano lo storico personaggio (Paperinik la più famosa).

L’agenzia è composta anche da molti altri membri. La più gettonata è certamente Arianna Adelaide Konnery, alias Kay K, una spia tanto affascinante quanto ricoperta di mistero. All’inizio si offrirà di aiutare DoubleDuck nella ricerca di una talpa (Red Primerose) all’interno della segretissima agenzia, ma in realtà alla lunga verrà fuori che si tratta solo di un modo per non far scoprire che la talpa è in realtà proprio lei. Come ogni agenzia che si rispetti, anche questa è controllata da un Grande Capo, anche se in realtà si tratta di un’entità creata dallo stesso Paperino per mezzo del suo cervello.

DoubleDuck, i temibili avversari

Gli avversari principali dell’Agenzia sono l’Organizzazione, un’altra società segreta che mira ad eliminare DoubleDuck: l’identità del Capo dei Capi è emersa nella storia “DoubleDuck: Il Convitato di Gesso”; la Divisione, che è composta da spie mercenarie che spesso “cozzano” con l’attività dell’Agenzia di DoubleDuck; gli Eletti, una setta di confratelli che ha come obiettivo principale quello della totale distruzione del genere umano. Il Capo dei Capi, come detto, è il Capo Supremo dell’Organizzazione, ma il Capo è Ferenc Rodna. Il miglior agente della Divisione risulta invece essere Holly Lulamy, mentre la Guida Suprema degli Eletti è il professor Wessner.

Oltre ad avversari di questo calibro, DoubleDuck deve fare i conti anche con Axel Alpha, alias Agente Zero, che ha abbandonato l’Agenzia per vendersi al miglior offerente, diventando così un mercenario senza scrupoli. Axel Alpha era stato addirittura il numero uno dell’Agenzia, oltre che fidanzato di Kay K. Nel XXIII secolo è proprio lui a fondare l’Organizzazione in combutta con il tempoliziotto corrotto e doppiogiochista Agente T32, alias John Konnery, discendente di Kay K.

Close