EnciclopediaPaperi

Archimede Pitagorico

archimede-pitagoricoSe a Paperopoli c’è una persona sulla quale fare affidamento, questa persona è proprio Archimede Pitagorico, in inglese Gyro Gearloose). Apparso per la prima volta nella storia Paperino e l’amuleto del cugino Gastone, realizzata da Carl Barks nel 1952, Archimede è l’inventore di Paperopoli, il genio tuttofare che chiunque vorrebbe avere come vicino di casa.

Fornitore ufficiale di Paperone e Paperinik

Fornitore ufficiale delle invenzioni per Paperon de Paperoni, Archimede riesce a stupire tutti per la sua cordialità e per il fatto che non sa mai dire di no! Anche se le sue fattezze erano quelle che Barks aveva pensato inizialmente per Ciccio, i due personaggi hanno poi preso strade diverse. E forse è meglio così.

Oltre a fornire numerosi spunti per i prodotti che Paperone commercializza nei suoi numerosi punti vendita, Archimede è anche il fornitore dell’equipaggio di Paperinik, che si rivolge a lui ogni volta che ne ha la necessità, a partire da quando la 313 superfuturistica dell’eroe mascherato ha qualche difficoltà a muoversi correttamente. In realtà i paperopolesi non riescono mai a farlo concentrare nel suo lavoro di superinventore, visto che tutti sfruttano la sua bravura per la riparazione di elettrodomestici di ogni genere. E lui non sa mai dire di no.

Edi, la prima vera invenzione

Ma qual è la prima invenzione di Archimede? Ipotesi e citazioni al riguardo si moltiplicano. Sicuramente una delle prime idee messe a punto da Archimede è rappresentata dalle scatole pensanti protagoniste della storia “Paperino e le scatole pensanti”. In realtà altri autori ci raccontano che la prima invenzione di Archimede potrebbe essere stata Edi, la sua prima “vera” (e quindi utile) creazione. Edi è l’aiutante di Archimede. Nell’immenso caos della casa laboratorio di Paperopoli, il genio (che non ha una fidanzata) può beneficiare dell’aiuto di una piccola lampadina-robot dalle caratteristiche umane, che però non parla mai.

Close