Consigli per fare ritratti realistici

34
ritratti

Fare ritratti realistici corrisponde ad una tecnica molto particolare. Chi non è appassionato di ritratti? Questi ultimi costituiscono una forma d’arte a tutti gli effetti, soprattutto perché si concentrano sull’espressione del volto che, più di ogni altro tratto caratteristico, può esprimere la personalità e il carattere di una persona. Osservando i ritratti messi a punto da un artista abbiamo tra l’altro la possibilità di scoprirne di più anche sullo stile che usa. Ma non stiamo parlando di opere d’arte complicatissime, infatti tutto si basa essenzialmente sull’uso della matita e di un foglio di carta, per dare forma a qualcosa che a volte riesce davvero ad incantare. Ma come fare per fare dei ritratti realistici in maniera ineccepibile? Se sei un principiante, puoi seguire i nostri consigli.

Le tecniche per disegnare il volto dei ritratti

Come viene spiegato su www.ritratti.net, devi prima basarti nel fornire uno sguardo generale, perché, disegnando il viso, definisci anche quelli che possono essere considerati gli aspetti più caratteristici di un ritratto.

È essenziale partire dal riempire le forme, come primo passo da compiere, per poi arrivare ai dettagli soltanto in una seconda fase. Pensare prima alle forme e alle dimensioni significa anche non sbagliare le proporzioni.

Inoltre, partendo proprio dalla composizione generale del volto, puoi padroneggiare sempre di più tutti quegli elementi che ti permettono di evitare errori grossolani.

Le espressioni degli occhi e i capelli

Ti consigliamo, come seconda fase del lavoro per i tuoi ritratti, quindi dopo che hai proceduto a disegnare il volto nelle sue forme generali, di iniziare a lavorare sugli occhi. Alcuni per esempio sbagliano iniziando direttamente dalla forma dello sguardo, perché in questo modo può risultare più difficile la tecnica da applicare.

La parte più difficile, per quanto riguarda gli occhi, consiste nel dare ad essi la massima espressività. Infatti proprio dallo sguardo si capisce meglio l’umore o il carattere di una persona. Concentrati in particolare non soltanto sulla parte centrale degli occhi, ma prendi in considerazione anche altri elementi che concorrono a dare l’espressività, come le sopracciglia.

In questo modo riuscirai ad esprimere in maniera più realistica anche le emozioni che prova il tuo personaggio.

Per quanto riguarda il disegno dei capelli, non concentrati tanto sui dettagli, ma prendi a considerare la capigliatura nella sua conformazione generale. Se vedi i capelli nel loro insieme, puoi vedere quali sono le aree più scure e le aree più chiare.

In questo caso, per ottenere un effetto realistico, non bisogna giocare sulla troppa precisione. Più che altro potresti esaltare alcuni elementi che caratterizzano il contrasto. Se segui tutti questi consigli riuscirai a fare un ritratto davvero realistico.

Comunque ricordati che, se hai bisogno di ritratti e sei alle prime armi, forse sarebbe meglio affidarti a professioni della ritrattistica, che, con tecniche molto veloci e con una grande competenza, riescono a darti i migliori risultati che stai cercando.

Infatti per realizzare un ritratto perfetto è importante seguire alcuni passaggi ben precisi che potrai conquistare soltanto esercitandoti con costanza e frequenza nel tempo, qualsiasi sia l’obiettivo che vuoi raggiungere.