Gli elementi essenziali per fare delle buone caricature

36
caricature

A differenza di quanto possano pensare in molti, le caricature sono delle vere e proprie opere d’arte. Questi disegni consentono di effettuare dei ritratti considerati da un punto di vista più umoristico. Non si può infatti non considerare che, già a partire dai primi tempi in cui si diffusero le caricature, esse avessero anche una funzione di denuncia nei confronti di alcune situazioni dell’epoca. Rappresentavano un modo per esprimere le proprie idee. Infatti è molto stretto il collegamento fra le caricature e gli eventi che si possono riferire all’attualità. Il disegnatore ha il compito di impiegare alcuni tratti più particolareggiati del viso, in modo che vengano più esagerati. Si ottiene così una nota umoristica evidente.

Partire dalle tecniche di base del disegno per le caricature

Ma come fare una buona caricatura? Come viene spiegato sul sito www.caricatureonline.net, per fare una buona caricatura bisogna partire dal padroneggiare le tecniche base del disegno. In particolare bisogna concentrarsi su quelle che sono le tecniche perfette per riuscire a mettere a punto un ritratto di tipo tradizionale.

In pratica non devi fare altro che partire dal disegno reale, per poi arrivare alla caricatura. C’è chi è dotato di particolare talento e quindi riesce ad imparare anche da autodidatta, ma l’ideale, anche per ottenere una formazione adeguata, sarebbe frequentare una scuola di disegno o l’Accademia delle belle arti.

L’individuazione dei tratti essenziali

La base fondamentale per poter avviare il processo per arrivare a disegnare una caricatura è rappresentata dall’osservazione. Naturalmente bisogna avere spirito di osservazione ma allo stesso tempo tanta pazienza.

Devi prenderti tutto il tempo che ritieni necessario per osservare la persona di cui vuoi fare una caricatura. Quindi individua nel suo viso alcuni tratti caratteristici, che potrebbero essere resi al massimo dall’espressione.

Per esempio alcuni disegnatori, per fare una caricatura, iniziano dall’osservazione degli occhi, esagerando magari con i colori. Puoi prendere come esempio i denti, se il soggetto ha una dentatura particolarmente evidente, il naso, la fronte o il tipo di capelli.

L’essenziale è cogliere il lato psicologico, non essendo mai volgari né cattivi. A volte puoi aggiungere anche un’attitudine, rappresentando il soggetto in una situazione specifica che può esprimere i suoi sentimenti.

Poi ti consigliamo soprattutto di concentrarti anche su altri particolari che potrebbero completare il tuo disegno. Potresti aggiungere per esempio del testo nel senso di una frase espressa dalla persona oppure direttamente come titolo al disegno.

L’importante è che ogni caricaturista o illustratore trovi il suo stile ideale. Infatti la personalizzazione, con l’opportunità di differenziarsi dai colleghi, dagli altri artisti, è essenziale, perché va a creare l’identità dell’artista stesso, in modo che i suoi ritratti e le sue caricature siano riconoscibili già ad un primo sguardo da alcuni caratteri specifici.

Ci sono molti modi per trovare il proprio stile, ma sicuramente la parte da padrone la fa l’allenamento portato avanti con regolarità e con costanza. In alternativa per fare una caricatura, ad esempio in occasione di una ricorrenza o di un evento speciale, puoi sempre affidarti ad un professionista, che potrà preparare il tutto in poco tempo e con grande competenza.