Notizie

Giochi per bambini educativi: quali sono e perché sono importanti

È davvero importante per i bambini poter disporre di giochi educativi che aiutano lo sviluppo del loro lato cognitivo. I giochi educativi per bambini possono essere di tanti tipi. Infatti in commercio possiamo trovare giochi di animazione, giochi a base di regole, davvero tantissimi prodotti che di solito riscuotono un certo successo fra i più piccoli, visto che generalmente sono pensati per educare, ma allo stesso tempo per garantire il massimo del divertimento. Quali giochi per bambini educativi possiamo acquistare per i nostri figli? Esaminiamo alcuni esempi e alcune idee che ci possono essere utili in questo senso.

Quali giochi educativi acquistare

Fra i giochi per bambini più caratteristici che mirano all’educazione c’è il classico Tubation, un gioco di costruzioni a base di tubi. Può essere molto utile per un bambino da 3 a 6 anni, per stimolare il suo pensiero spaziale e quello laterale.

Spesso a queste due capacità non si dà molta importanza, eppure sono fondamentali perché stanno alla base di ogni competenza creativa.

Perché sarebbe utile invece scegliere anche il classico puzzle? Anche riguardo a questo gioco bisogna fare lo stesso discorso precedente. I puzzle, anche per i piccolissimi, agiscono proprio come le costruzioni, stimolando il pensiero spaziale e favorendo la capacità di astrazione.

Il bambino deve riuscire a mettere insieme una simulazione mentale, componendo una figura. I neuroni implicati sono molti e quindi i puzzle possiamo dire che costituiscono un ottimo modo per tenere in allenamento la mente.

Anche il classico Taboo, gioco basato essenzialmente sul linguaggio, può essere veramente delizioso. Stimola l’interazione con il gruppo e può essere molto utile per allenare la capacità di esprimersi. Inoltre garantisce una serie di animazioni che fanno divertire molto i bambini.

Perché i giochi educativi sono importanti

Le funzioni dei giochi educativi sono davvero molto importanti. In fin dei conti non dimentichiamo che il gioco rappresenta il primo strumento che i bambini hanno a disposizione per poter imparare.

Quindi, attraverso questi giochi, i più piccoli possono imparare lo spirito di squadra, possono mettere in atto le loro competenze motorie e le loro abilità cognitive e di linguaggio.

Non tutti i giochi naturalmente sono educativi, ecco perché deve essere fatta la massima attenzione nella scelta di quelli che vogliamo rispettino determinate regole per garantire lo sviluppo delle capacità cerebrali dei nostri figli.

Tutto ciò non vuol dire che i giochi educativi debbano essere noiosi. La caratteristica fondamentale di un gioco è quella di essere avvincente e di appassionare.

Close